Crescere insieme ai bimbi Oasis

Crescere insieme ai bimbi Oasis

La storia di Celeste: socia, volontaria e donatrice Oasis

 
“17 anni sono un’età difficile: cominci a guardarti intorno, ad accorgerti di quanto sia angusto l’angolo di realtà in cui hai vissuto fino a quel momento. Inizi a chiederti quale sia il tuo posto nel mondo, sperando basti una piccola buona azione per cambiarlo almeno un po’.
Fu così che io e la mia compagna di banco del liceo decidemmo di iniziare a dedicare un pomeriggio a settimana al volontariato; dopo qualche ricerca approdammo al nido Oasis di Mascherona.
Per un intero anno scolastico vivemmo il giovedì in un modo un po’ caotico: uscivamo da scuola, mangiavamo una slerfa di focaccia sull’autobus e ci precipitavamo a trascorrere tre ore insieme ai bimbi.
Quell’anno fu come frequentare due diverse scuole: i bambini sanno essere dei maestri eccellenti, soprattutto in un ambiente accogliente come quello di Oasis. Appresi il valore della pazienza, della multiculturalità, di quella diversità che avvicina e arricchisce, che ti rende un po’ più libero.
 
Rimasi talmente legata a quella realtà che decisi di tornare come volontaria anche dopo la laurea, con qualche anno e un po’ di esperienza in più sulle spalle.
Ormai sono trascorsi 9 anni dal mio primo ingresso a Mascherona… Eppure mi ritrovo ancora qui, convinta più che mai che una dimensione come quella di Oasis, così rara e preziosa, meriti di essere sostenuta e preservata con ogni mezzo possibile.”
 
Grazie Celeste per la tua testimonianza!
Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *